Fatto a mano!

Se siete interessati alle mie creazioni o volete ordinare qualcosa di personalizzato, potete contattarmi via mail ^^. Venitemi a trovare sul sito di Artesanum dove metto in vendita i miei articoli, magari c’è qualcosa che vi piace. Essendo fatti a mano, eventuali imperfezioni presenti nelle mie creazioni sono indice di unicità.

Tutorial – Ghirlanda Shabby chic

Mi piaciono molto le ghirlande…le trovo delle perfette decorazioni in stile country shabby, possono essere eleganti e allo stesso tempo rustiche e dare un tocco di calore a qualsiasi porta. Ho deciso di tentare e farne una e condividere il mio lavoro con chi mi legge ^^. Prima di tutto sono necessari dei rametti abbastanza flessibili per essere piegati, io li ho trovati in giardino quando ho potato la siepe ma ovviamente non è sempre così semplice! se non avete dei rametti adatti in giardino e non avete voglia di cercarli altrove, potete rivolgervi ad un fioraio, ad un giardiniere o potete andsare direttamente in un vivaio e chiedere di procurarvi i rametti. Per decorarla potete usare delle stisce di stoffa, del pizzo e delle perline.

Materiale:

-Rametti flessibili – filo di ferro – filo d’argento per bioux – perline – strisce di stoffa – strisce di pizzo – tronchesine e forbici grosse.

Prendete il rametto più grosso e pian piano piegatelo per creare un cerchio, fermate le due esremità con del filo di ferro. Con un altro rametto create un secondo cerchio e unitelo al primo, una volta fatta questa operazione, potete intrecciare i rametti più sottili e lunghi a i due cerchi. Abbiate pazienza e non vi preoccpate se i rametti scricchiolano un pò, l’importante è che non si spezzino completamente. Per applicare le perline usate il filo d’argento per bijuox, state attente a non esagerare e usate perline dai colori tenui per evitare di ritrovarvi con una ghirlanda pacchiana.  Per decorare i rametti potete avvolgerervi in alcuni punti il filo d’argento. Per quanto riguarda le strisce di stoffa e di pizzo potete trovarli in merceria tra gli scarti, usate due colori diversi come il bianco ed il rosa, il bianco e l’azzurro, panna e lilla ecc…così andrete a creare un movimento che renderà più leggero ed equilibrato tutto il lavoro. Miraccomando però, non usate troppi colori diversi. Le ghirlande non sono mai perfette, si usa quel che si ha e quel che si trova, quindi non preoccupatevi se viene un pò storta, guardate la mia XD.

img3843ar.jpg

Fisco Amico! – ah si?

Dopo averci pensato un pò su, mi sono decisa a comprare il libro di Carmen Fantasia, “Fisco amico!”…devo dire che mi aspettavo un libro più grosso. La cara Carmen ha fatto una cosa molto utile, ha creato una raccolta per noi hobbisti alle prime armi per quanto riguarda la vendita^^. Sono conenta perchè mi ha confermato che non mi serve Partita Iva per vendere su negozi online tipo ebay ma sono un pò confusa per quanto riguarda i mercatini. Ogni comune e ogni regione ha regole diverse per mercati, fiere ecc…la regione Emilia Romagna ovviamente si è distinta per la giunta di sinistra che ha combinato un bel casotto, almeno secondo gli articoli letti su internet. L’unica cosa che mi resta da fare è andare direttamente in comune a chiedere, se serve questo famoso tesserino di permeso per hobbisti e quanto costa far parte di un mercatino….quì però la sfortuna è che tutti i mercatini sono estivi e costa un sacco partecipare!! ç_ç…visto che sono senza lavoro ho pensato: se non trovo un lavoro provo a fare la bancarella in un mercatino estivo. Eh…fosse così facile, partecipare costa così tanto che se riuscissi a vendere dovrei usare tutti i soldi per pagare suolo pubblico e organizzazione…l’anno scorso ho pagato 200 €, per intenderci, in un viale tristissimo, lontanissimo dal centro.

Cosa fare? mah…se qualcuno di voi fa gia mercatini e vuole darmi un consiglio, sono tutta orecchie!!. In questa maniera non riuscirò mai a guadagnare ma vorrei davvero provare a fare un mercatino (anche se mi preoccupa gestire i soldi XD, visto che in matematica faccio pena), mi piacerebbe poter vendere le mie creazioni in questo modo ma se per ogni mercatino (1 giorno alla settimana per tutta la stagione estiva), devo pagare dai 200 € in su, non se ne fa nulla.

Il libro mi ha chiarito in parte come funzionano, se siete alle prime armi ve lo consiglio, anche perchè è un’arma contro quei comuni o organizzazioni  che spesso approfittano del fatto che siamo inesperti. Purtroppo anche il comune dove si è nati e cresciuti è li pronto a fregarti se ne ha l’occasione, meglio farsi trovare preparati.

Il mio negozio su Artesanum

Ciao a tutti ^^, finalmente, dopo varie peripezie, sono riuscita a trovare un sito di appoggio per crearmi il mio negozio. Principalmente sotto consiglio del mio ragazzo volevo iscrivermi su ebay, ma facendo una botta di calcoli ho scoperto che ci avrei rimesso ad ogni vendita, altrimenti avrei dovuto vendere i miei articoli a molto di più! Senza contare che su ebay, nonostante ormai ci vadano tutti, tendenzialmente non si cercano oggetti fatti a mano. Ho provato anche su MissHobby, mi sono iscritta e l’ho osservato un pò, ho leto i vari commenti e mi sono accorta che oltre ad essere frequentato principalmente da venditori, comunque chiede una piccola percentuale (moooolto più bassa di ebay comunque!!). Alla fine sono approdata su Artesanum, un sito di origine spagnola ma anche in lingua italiana, dove persone come me possono vendere le proprie creazioni. è totalmente gratuito e l’unica commissione è quella di PayPal (non sarebbe una banca altrimenti XDXD). L’unico problema che ho riscontrato è stato con PayPal e con il collegamento della carta, roba da ridere comunque, giusto il tempo di andare in banca e ho risolto in un nano secondo.

Questo è il link del mio negozio (che trovate anche nella colonna di sinistra, in collegamenti): http://it.artesanum.com/negozio-profumo_di_biscotti-5832-1-0.html

Per il momento ci sono poche cose ma ho intenzione di pubblicare anche un paio di cornici (quelle a pois che ho pubblicato anche quì^^), il metro per bimbi che però devo finire, una ghirlandina (devo finire pure quella), forse un paio di cofaneti shabby e sempre forse, un paio di armadietti portachiavi in stile shabby provenzale. La mia intenzione è ovviamente quella di vendere per poter tirar su qualche soldino^^, speriamo in bene^^.